Intervista a Railroad Brewing.

Intervista a Railroad Brewing.

Abbiamo intervistato Benedetto, Stefano e Tommaso, i tre fondatori di Railroad Brewing, nuovo nato in terra lombarda. Infatti, sul loro sito si legge che le birre Railroad sono un melting pot di eccellenze: malti tedeschi, luppoli americani e acque italiane. Senza dimenticare l’aria fresca della Brianza.
Railroad brewing
Ma bando alle ciance. Benedetto, Stefano e Tommaso, tre amici e un progetto. Di che si tratta?

Pur essendo stata costituita solo nell’Aprile 2013, Railroad è un progetto nato quattro anni fa. Si tratta innanzitutto una storia di amicizia più che decennale di tre amici a cui la birra è sempre piaciuto berla. Nel tempo, la curiosità ci ha spinto volerne sapere di più, per quanto riguarda sia gli stili sia il processo di produzione. Dopo anni di home made con i classici preparati di Mr. Malt, nel 2010 abbiamo fatto un primo passo verso qualcosa di più professionale acquistando un impianto pilota della BBC Inox da 70 litri di birra finita. In quei due anni e mezzo ci siamo concentrati su poche ricette avendo chiaro da subito l’obiettivo di entrare sul mercato con pochi prodotti ma buoni, tenendo quindi faticosamente a freno la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo. Di volta in volta, quando il prodotto ci sembrava di buon livello ci siamo confrontati con gli amici del Birrificio Rurale e del Birrificio Menaresta, nonché con alcuni pub della zona per raccogliere feedback e suggerimenti. Una volta raggiunte due ricette convincenti abbiamo messo insieme parte dei nostri risparmi e abbiamo costituito la società e siamo partiti.

 

Quali ostacoli avete trovato (e superato) sulla vostra strada?

Per ora la Railroad è per tutti e tre un secondo lavoro. La maggiore difficoltà risiede sicuramente nell’incastrare gli impegni che ciascuno di noi ha per il proprio “primo” lavoro (Benedetto è ricercatore universitario, Tommaso è fisioterapista e Stefano è manager in una grande azienda) con quanto richiesto dal birrificio (quindi consegne, presentazione del prodotto, organizzazione e partecipazione a eventi, sviluppo di nuove ricette ecc…). Crediamo però che se c’è passione (e delle mogli pazienti) alle spalle la cosa si può senz’altro fare. Finora è stato così.

 

Le birre sono come figli, avete intenzione di allargare la famiglia. Attualmente sono solo due le birre prodotte: la Zibra e la Janka. Avete in mente di produrre qualcosa di nuovo?

Sì. Come dicevo la scelta di partire con pochi prodotti è assolutamente voluta. Lo sviluppo della ricetta è svolto internamente e richiede del tempo per arrivare a un prodotto convincente. Inoltre, è bene considerare che per ragioni strutturali un beerfirm ha più difficoltà rispetto a un birrificio tradizionale a disporre di un portafoglio prodotti molto ampio. Ad ogni modo tra aprile e maggio inseriremo una terza birra, particolarmente adatta al periodo primaverile ed estivo. Bisogna pazientare ancora un pochino…

railroad

“I drink Railroad” è il vostro marchio di fabbrica. Perché avete scelto questo nome?

Il laboratorio dove sviluppiamo le ricette con l’impianto pilota è ricavato da una vecchia bottega artigiana dove il nonno di uno di noi ha passato la vita a fare il falegname. Questa bottega si trova esattamente in mezzo a due ferrovie. Da qui il nome Railroad…

 

Qual è la filosofia della vostra azienda? Quali sono i caratteri distintivi del birrificio?

L’idea è molto semplice. Per noi la birra deve essere bevuta, possibilmente in quantità. Stop. Cerchiamo quindi di mantenere i prezzi per quanto possibile popolari perché non lo vediamo come un prodotto di nicchia. Deve essere semplice, accessibile e non deve richiedere un’educazione particolare per essere apprezzato.

 

railroad

Facciamo un gioco: la birra artigianale non è un drink ma…qual è la definizione migliore che dareste?

La birra deve essere presa per quello che è: una bevanda per tutti.

 

Nella descrizione della Janka, leggo che è “Amara, come la vita. Solo per uomini duri”. In realtà tra gli amanti della birra artigianale si contano sempre più donne. Non avete mai pensato ad una birra più adatta al gusto femminile?

Onestamente? No!

 

Quali sono le date del RAILROAD TOUR 2014?

La prima è stata la partecipazione al Rhex. Probabilmente parteciperemo anche a Piacenza Expo. Le altre date seguiranno il lancio della terza birra, vi terremo aggiornati…

Grazie ragazzi, alla vostra! Prosit!

 



Leave a Reply

Codice di verifica: