Amici birrai, ecco a quali Santi rivolgervi.

febbraio 9, 2016 |  da  |  Curiosità

Anche i birrai hanno i propri Santi, che spesso cambiano in base al paese in cui ci si trova. Se anche voi producete birra e state cercando il vostro santo protettore, continuate a leggere.

birra artigianale

In Francia è molto diffuso il culto di sant’Arnolfo di Metz, conosciuto anche come Sant’Arnoldo o Sant’Arnoul, e si celebra ogni 18 luglio. La sua è una storia curiosa. Infatti, secondo le cronache, venne nominato vescovo, nonostante non fosse nemmeno sacerdote ma addirittura avesse moglie e figli. Guidò una rivolta del clero e dell’aristocrazia e poi si ritirò in un eremo in Lorena.
Ma veniamo alla parte che ci interessa direttamente: perché è stato scelto come protettore dei birrai? Secondo la leggenda un tale Goerico, nipote di Arnolfo e suo successore, ordinò che i resti del santo fossero spostati a Metz. La processione per il trasporto delle reliquie si svolse in un clima torrido, il 18 luglio appunto, tanto che ai fedeli fu ordinata una sosta in un paesino per ristorarsi. Le persone si fermarono in un’osteria, ma era rimasto un solo bicchiere di birra, eppure tutti riuscirono miracolosamente a bere e a dissetarsi.

La cosa curiosa è che esiste un altro Santo con lo stesso nome, Arnolfo di Soissons, eletto come protettore dei raccoglitori di luppolo e dei birrai, in Belgio questa volta.
La sua festa è il 14 agosto. Prima fu un soldato, poi si convertì e divenne frate benedettino. Durante la sua vita produsse birra, che poi distribuiva al popolo. La birra infatti, in quanto bevanda bollita, non aveva virus e infezioni, quindi era più sana dell’acqua che invece spesso a quei tempi era ricca di batteri.

In Italia invece viene considerato patrono dei birrai San Colombano, che fondò il monastero di Bobbio. Leggende dell’epoca raccontano che un giorno si trovò faccia a faccia con un gruppo di pagani intenti a sacrificare un tino di cervogia, bevanda antenata della birra, al dio Wotan. Quando disse loro di fermarsi il tino esplose. A quel punto suggerì ai pagani di bere birra nel nome del Signore, e di non sprecarla per Wotan.

In Irlanda, paese della birra per eccellenza, è una donna la Santa patrona. Stiamo parlando Santa Brigida che avrebbe compiuto un miracolo, durante una rappresentazione delle nozze di Cana, spillando da un unico barile una tale quantità di birre che dissetò ben 18 chiese.

E voi, ne conoscete altri?



No Comments


Trackbacks

  1. Amici birrai, ecco a quali Santi rivolgervi. - BirraHub

Leave a Reply

Codice di verifica: